venerdì 14 maggio 2010

Pressione


Siamo tutti fottutamente SOTTO pressione con ansie, turbe, meccanismi consci ed incosci che ci appesantiscono la "pentola". Se dovessi rinascere oggetto rinascerei Pentola a pressione. La guardavo prima, sul fornello mentre cucinava il suo bollito, sembrava così in pace con se stessa. Quella fà un gran casino quando "sfiata" però almeno si sfoga!!! Dovremmo avere tutti una valvola di sicurezza in cima alla testa, quella sarebbe LA soluzione O.o . La pentola a pressione io la stimo, quella nelle peggiori delle ipotesi esplode, fa un gran casino, sparge tutto quello che ha dentro lontano da lei, ma almeno se ne libera o comunque"sfiata" per alleggerire la pressione, una figata! Quella non implode mai. Che implodere è la cosa più brutta che possa accadere, cazzo se implodi macerie di pensieri, turbamenti ed ansie non fanno, comunque, che vagare dentro di te. Tutti i musi lunghi, le faccie contratte, gli occhi tristi, e chi più ne ha più ne metta, che incontri per strada son tutte persone implose. E' quasi logico a pensarci, se fossero esplose o avessero sfiatato, che motivo avrebbero di star così? tutta la loro pressione sarebbe stata sfogata, i loro volti sarebbero rilassati, quello che avevano dentro non ci sarebbe più, sarebbero leggeri, niente più peso all'altezza dello sterno!! evvaiiiiiiiii!!! Sì, ho deciso, implodesse pure il mondo nel 2012 non è più un mio problema, tanto io rinasco Pentola a pressione:)

Ormai mi piace accompagnare i post a delle songs, magari qualcosa inerente a quanto detto, percui metto due pezzi ( stupendi tralaltro) sintesi del mio stato d'animo attuale, decisamente altalenante tra il malinconico depresso e lo schizzato nervoso, un casotto, insomma! niente della serie: " ho deciso, oggi esplodo" :(..eh si, sono bella che Implosa momentaneamente O.o però metto anche un terzo pezzo adorabile che quando mi prende bene, in quelle rare frazioni di secondo, stò pressapoco così :D


il primo è il maliconico, chiaro che scelgo sempre pezzi meravigliosi ( lui è notevole) devo restare almeno coerente con i miei gusti :D

il secondo che ve lo dico a fa', forse un pò di prozac è quello che mi ci vorrebbe :D

il terzo è la fase Up polluce in su!

 


Etichette:

4 Commenti:

Alle 16 maggio 2010 12:08 , Anonymous MagicaCindy ha detto...

Hai perfettamente ragione..Tutti dovremmo avere una valvola di sfogo..ma io credo che non necessariamente posizionata in una parte del corpo..Potrebbe essere un hobby ad esempio,qualcosa che ci fa star bene..che ci stimola a non pensare a tutto quello che di assurdo ci gira...Potrebbe essere un'alternativa...e poi quando non ci basta quello che ci fà star bene..cercare altri stimoli....che dici,potrebbe andare bene???Ti auguro una dolceUn sorriso.*´¸.*ღ´¨)(¯`*ღ *Cindy*ღ*´¯)            .*´¸.*ღ´¨)

 
Alle 16 maggio 2010 12:08 , Anonymous MagicaCindy ha detto...

Hai perfettamente ragione..Tutti dovremmo avere una valvola di sfogo..ma io credo che non necessariamente posizionata in una parte del corpo..Potrebbe essere un hobby ad esempio,qualcosa che ci fa star bene..che ci stimola a non pensare a tutto quello che di assurdo ci gira...Potrebbe essere un'alternativa...e poi quando non ci basta quello che ci fà star bene..cercare altri stimoli....che dici,potrebbe andare bene???Ti auguro una dolceUn sorriso.*´¸.*ღ´¨)(¯`*ღ *Cindy*ღ*´¯)            .*´¸.*ღ´¨)

 
Alle 17 maggio 2010 13:54 , Anonymous Joli ha detto...

Cindy si cara, condivido tutto! in pieno! hai centrato un'altra soluzione possibile e più umana. Solo che, la società di oggi, dà poche opportunità di evoluzione. Lei insegna che per vivere devi lavorare, quando per vivere dovresti VIVERE ( in primis) ed anche lavorare. Qui ruota tutto attorno allo stipendio di fine mese. Poi c'è anche chi ha la fortuna di portare lo stipendio tramite ciò che più piace fare. Ma non sò, c'è sempre un ingranaggio rotto. Vedi tanti artisti, che sfruttando la loro passione dovrebbero essere sereni, la fine che fanno.. non lo so.. c'ha ragione Allen con la sua teoria di "vivere al contrario"..“Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchete tracchete il trauma è già bello che superato.Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno.Poi ti dimettono perchè stai bene, e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione, e te la godi al meglio.Col passare del tempo, le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono.Poi inizi a lavorare, e il primo giorno ti regalano un orologio d’oro.Lavori quarant’anni finchè non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa.Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare.Poi inizi la scuola, giochi coi gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finchè non sei bebè.Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene.Gli ultimi 9 mesi te li passi fluttuando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senzache nessuno ti rompa i coglioni.E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo!”Pensa che figata :D@ Aureliano, muahahahaha te mi regali sempre quelle rare frazioni di secondo di momenti Up :)"If i was a flower growing wild and freeAll i'd want is you to be my sweet honey bee.And if i was a tree growing tall and greeenAll i'd want is you to shade me and be my leaves"

 
Alle 17 maggio 2010 13:54 , Anonymous Joli ha detto...

Cindy si cara, condivido tutto! in pieno! hai centrato un'altra soluzione possibile e più umana. Solo che, la società di oggi, dà poche opportunità di evoluzione. Lei insegna che per vivere devi lavorare, quando per vivere dovresti VIVERE ( in primis) ed anche lavorare. Qui ruota tutto attorno allo stipendio di fine mese. Poi c'è anche chi ha la fortuna di portare lo stipendio tramite ciò che più piace fare. Ma non sò, c'è sempre un ingranaggio rotto. Vedi tanti artisti, che sfruttando la loro passione dovrebbero essere sereni, la fine che fanno.. non lo so.. c'ha ragione Allen con la sua teoria di "vivere al contrario"..“Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchete tracchete il trauma è già bello che superato.Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno.Poi ti dimettono perchè stai bene, e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione, e te la godi al meglio.Col passare del tempo, le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono.Poi inizi a lavorare, e il primo giorno ti regalano un orologio d’oro.Lavori quarant’anni finchè non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa.Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare.Poi inizi la scuola, giochi coi gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finchè non sei bebè.Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene.Gli ultimi 9 mesi te li passi fluttuando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senzache nessuno ti rompa i coglioni.E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo!”Pensa che figata :D@ Aureliano, muahahahaha te mi regali sempre quelle rare frazioni di secondo di momenti Up :)"If i was a flower growing wild and freeAll i'd want is you to be my sweet honey bee.And if i was a tree growing tall and greeenAll i'd want is you to shade me and be my leaves"

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page