lunedì 19 maggio 2008

Febbre

Tre mesi or sono di febbre, non tutti di fila, 10 si 10 no! Ho quindi poche difese immunitarie e tante rotture di coglioni. Nei miei 10 giorni si (tra i quali quest'ultimi) passo le mie giornate in modalità fotocopia, non dirò a che ora apro i miei occhioni per non urtare la sensibilità dei lavoratori. E' dopo la colazione che arrivo a fotocopiare pure le ore. Svengo sul divano, accendo la tv, rigorosamente modalità Sky, ed incomincia l'ora di palestra, mooooooooolto allenamento per il mio pollice smaltato. La sequenza è sempre la stessa, sembra che vado di matto se non la faccio in tale ordine. Canale 301, 303, 306, 309, 312: films in prima visione ed ancora dal 704 in poi trovo la musica per le mie orecchie tappate, poi 110, 111, 115 lì trovo The Simpsons e Sex and the city. Mi alzo solo per mangiare ed andare al bagno. Non penso a niente, modalità fotocopia per le giornate, standby per la mente. Di certo non penso a quant'era bella la febbre ai tempi della scuola, arrivava per puro caso il giorno prima dell'interrogazione, se di caso si possa parlare quando sei stata a ripassare in balcone con i capelli bagnati e la maglietta a maniche corte, con 10 gggggradi fuori( le *g* le dedico al romano, burino, AndrewFly che sostiene che noi siciliani, mi in particolare, le calchiamo un pò troppo). Non penso neanche al mio primo fidanzatino, ai tempi nuovo inquilino del condominio dove abito, aveva 15 anni io 13. La prima volta che lo vidi stava prendendo l'ascensore lo guardai, con fare ammicante, (e non sò con quale coraggio visto che indossavo una, tamarissima, T-shirt con stampata la scritta Levi's jeans corti, autotagliati, della stessa marca e Converse arancioni, ripeto:ARANCIONI!) e mi dissi: "Tu, sarai mio!". Fù mio, dopo un anno di lotta con le compagnette del cortile, il giorno dopo non lo volevo quasi più, ma lo tenni per quasi un altro anno. Tranquilli, non l'ho abbandonato in autostrada, si è diplomato, lavora ed ha cambiato già due macchine, a settembre si sposa.  Figuratevi poi se penso a quant'era bella l'estate dagli 1 a 18 anni! quando non ti interessava l'abbronzatura ed eri nera! Nera come mai più riuscirai ad essere. Il sole ti accarezzava il mare ti sfiniva, ogni benedetta estate ti *innamoravi* , a settembre piangevi il distacco da *lui* , ad ottobre scrivevi il suo nome, a caratteri cubitali, sulla smemoranda, a novembre non lo ricordavi più, il suo nome. Non amo pensare neanche alla mia amica di sempre, che ai tempi del primo fidanzatino, mi dava le dritte su come *vincere*sulla sanguisuga del primo piano, ogni estate era con me e la coloravamo insieme la smemoranda, che ieri è venuta a trovarmi e domani riverrà e mi fà sorridere perchè mi parla, mi guarda, mi cura come se fossi all'ospedale! che ieri sera mi ha scritto il seguente sms: h 21:35 * Ninni senza di te si sente la differenza, sei unica e spero che ti riprenda presto. Ti amo* che ,da emerito..., ha preso e letto mio padre dicendomi: " bah, ma siete lesbiche!?uahahaha" . Quando la gente , se pur per gioco, non comprende io, abbozzo mezzo sorriso, la ringrazio perchè mi fanno sentire TROOOOOPPO AVANTI! ;)

Etichette:

8 Commenti:

Alle 20 maggio 2008 12:43 , Anonymous GuerrinoP ha detto...

In effetti a quanto pare essere lesbo pare che sia di moda da qualche tempo a questa parte. Ciclicamente ritorna.
Che abbia ragione la Ministra delle pari opportunità a dire che i gay non sono più discriminati?

 
Alle 20 maggio 2008 13:03 , Anonymous Joli ha detto...

probabile! e nulla contro il mondo lesbo/gay.... ma spero che si sia capito che io..
Confesso:ETERO SONO! solo che amo di bene le persone maschio o femmine che siano!

 
Alle 20 maggio 2008 18:09 , Anonymous pioggiacalda ha detto...

da buona isolana capisco tutto..
ti amo pure io.. speriamo non lo legga tuo padre sennò pensa che oltre la fidanzata cè pure l'amante lesbica ahaha....

 
Alle 20 maggio 2008 20:50 , Anonymous latramaelordito ha detto...

spero che ti rimetta molto in fretta.
Qui invece le malattie scarseggiano, in compenso ci sono stati malanni dovuti a pallavolo no stop per 6 giorni consecutivi a ritmi massacranti( e dire che dovrei solo aiutare ad allenare!). Questo dolori sono stati amplianti notevolmente il lunedì mattina, a parte che ero davvero devastato, però un pò di scena mi ha permasso di rimanere a casa. adesso tutto d'un fiato fino alla fine della scuola!

 
Alle 21 maggio 2008 18:09 , Anonymous Joli ha detto...

bravo caro..tutto d'un fiato! vedrai che la prossima aria che prenderai è quella per andar sott'acqua! insomma, zero libri tanto mare!

 
Alle 24 maggio 2008 01:07 , Anonymous phooenix ha detto...

un augurio di tutto cuore per lasciarti alle spalle questa brutta febbre cattiva...sta per arrivare l'estate (si spersa) e tutto verrà visto con occhi diversi.
Un abbraccio
Phhoenix

 
Alle 7 giugno 2008 15:37 , Anonymous Sirablog ha detto...

Noto che non hai molto tempo per aggiornare il blog...Peccato... hai una buona vena da scrittrice..(mio modestissimo parere) Grazie per essere passata da me...;-)
By

 
Alle 15 giugno 2008 11:45 , Anonymous pioggiacalda ha detto...

piccola ma hai ancora la febbre?
e da un bel po che non ti si vede...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page